Hai uno studio dentistico e ti sei sempre chiesto se sia possibile fare pubblicità sfruttando anche i social media?

Oggi rispondiamo a questo dubbio! Spoiler: si, è possibile fare pubblicità attraverso i social, e non solo… è anche molto utile!

Non è un caso che anche il settore odontoiatrico si sia affacciato al mondo dell’advertising online e che diversi studi abbiano avviato campagne di lead generation per promuovere il loro centro, ma perché? Ora te lo racconto.

Cosa sono le campagne di lead generation

Facciamo prima un piccolo excursus su cosa sono le campagne di lead generation e qual è il loro obiettivo principale.

Le campagne di lead generation sfruttano i social media e i motori di ricerca per fare acquisizione diretta di email, nome e numero di telefono di un singolo soggetto interessato ad un prodotto/servizio. In realtà i dati che si possono ricevere sono tantissimi, dipende dagli obiettivi della campagna e da quali informazioni sono necessarie all’azienda in quella fase promozionale.

Ad esempio: se hai un’agenzia immobiliare e stai facendo acquisizione di nuovi immobili da rivendere, hai sicuramente bisogno di conoscere anche il comune dove è ubicata l’abitazione e i metri quadri.

Entrando invece nel settore di cui parleremo oggi, per un dentista che inizia la promozione dello studio dentistico, sono sicuramente fondamentali la motivazione per la quale avviene il contatto (ovvero il problema della persona che scrive, un dolore, una pulizia, un impianto, ecc), il nome, l’indirizzo e-mail e il numero di telefono.

Come fare campagne di lead generation per dentisti

La promozione di uno studio dentistico può avvenire in due modalità principali, quando si parla di lead generation:

  1. social media
  2. motori di ricerca, in Italia principalmente Google Ads

Queste due piattaforme sono completamente diverse tra loro e si affacciano al cliente in modo molto differente.

Se da un lato Google ads prevede una ricerca consapevole del problema o del servizio, quindi tecnicamente una persona cerca una parola chiave precisa, ad esempio “impianto dentale” e a questa rispondono tutti gli annunci che hanno quella parola chiave inserita nella campagna, i social media, al contrario, lavorano anche su un pubblico più freddo.

Andiamo per gradi, voglio essere chiara su questo.

Immagina di essere una persona di 45 anni che si accorge di avere dei problemi importanti ai denti, e per “sentito dire” pensa di aver bisogno di un impianto dentale. Nella maggior parte dei casi la prima cosa che faresti è chiedere a parenti e amici un dentista di fiducia al quale affidarti, e al quale chiedere un consulto iniziale per individuare il vero problema.

Fatto questo, all’appuntamento riceveresti il preventivo, magari con un costo alto, e quindi cercheresti una soluzione alternativa, oppure lo faresti indipendentemente dal prezzo perché vorresti essere certo di aver trovato il centro dentale giusto dove fare un intervento così complesso.

Ed ecco che arriviamo alla fase di ricerca consapevole: in questa ricerca apriresti Google e scriveresti esattamente “dentista per impianto dentale”. I risultati ti mostrerebbero tutti i siti web che hanno questo argomento all’interno e tutti i dentisti che promuovono online lo studio dentistico attraverso campagne di pubblicità a pagamento sui motori di ricerca.

Piccola digressione sul posizionamento

Piccolissima specifica: come funzionano i motori di ricerca. Ne abbiamo parlato anche in questo articolo, su Google sono presenti tutti i siti del mondo, che vengono posizionati nella serp, quindi nella pagina dei risultati che tu vedi quando fai una ricerca, seguendo dei criteri precisi. Esistono davvero tantissime variabili per le quali i risultati di una ricerca vengono posizionati in un determinato ordine: come è fatto il sito web, la velocità di caricamento, i testi, la presenza di un blog, le immagini, ecc ecc. Ma a noi utenti interessano soltanto i primi 3 risultati e gli ultimi 3, della prima e della seconda pagina.

Questi sono i risultati a pagamento. Si partecipa ad un’asta, la persona digita la domanda (keyword) e Google va a scandagliare tutti quei siti web che stanno offrendo del denaro per apparire nelle prime posizioni a pagamento. Va a controllare il sito web, i testi, l’esatta corrispondenza tra la ricerca e l’argomento trattato, la posizione geografica e poi, indipendentemente dall’offerta economica (ci tengo a precisarlo 😀) va a scegliere i primi tre vincitori e quindi le prime tre posizioni.

Lead generation tramite Google ads

Torniamo al nostro esercizio di immedesimazione: sei davanti all’elenco di risultati, ne scegli uno e clicchi sull’annuncio.

Atterrerai sul sito web di riferimento e vedrai l’offerta di quello studio dentistico, e deciderai se contattarlo per un appuntamento.

Qui viene la parte strategica che le agenzie di comunicazione come noi seguono per i propri clienti. È meglio far atterrare sul sito in generale o su una pagina specifica? Noi consigliamo di lavorare con landing page: creiamo pagine specifiche di prodotto/servizio per far sì che la persona che visita il sito sia meno distratta, gli diamo subito quello di cui ha bisogno senza distrazioni o senza costringerlo a navigare avanti e indietronel sito web.

Se l’interessato compila il form presente sulla landing page, fissa un appuntamento e diventa un paziente attivo.

Quanto abbiamo speso per lui? Ne parliamo a brevissimo. Ma capisci molto bene che questo utente è consapevole di quello che fa. La sua ricerca è attiva, ha un alto livello di consapevolezza. Sui social è l’opposto.

Lead generation tramite social media per dentisti

I social media sono il luogo del divertimento quindi quando scrollo la mia pagina social, Instagram o Facebook che sia, non sono proprio interessato ad un servizio o un prodotto. Insomma, non è un motore di ricerca anche se lo trattano come tale la maggior parte delle persone, ma di questo ve ne parlerò a breve.

Eppure questo canale come vedremo in seguito è davvero molto interessante perché, lavorando tramite video ed immagini, permette di intercettare tutto quel pubblico che non sa di avere un problema specifico e che vedendo un video che ne parla scopre di aver bisogno di un dentista. E qui rispondono tutti coloro che hanno iniziato a promuovere lo studio medico online.

Immagina di essere sempre la persona di prima e di andare su Facebook, scorrere la home e notare un post che parla di alitosi, un problema molto serio di cui soffre chi ha bisogno di un impianto dentale. Queste persone cliccano sempre sull’annuncio per capirne di più e atterrano o su una pagina del sito che ne parla oppure direttamente ad una richiesta di informazioni. Queste campagne danno ottimi risultati per i dentisti e qui avvengono le principali prenotazioni di appuntamento o richieste di informazioni. Vediamo un esempio pratico.

Case Study: lead generation per centro impiantistico

Seguendo una campagna di lead generation per centro dentale specializzato in implantologia tramite canali Google Ads e social media ho capito da subito la potenzialità di questo canale per il settore, è tuttora attiva, da molto tempo, con ottimi risultati costanti.

Ti riporto qui qualche dato di 1 sola settimana di campagna, per farti capire il potenziale di questo mezzo. Prima ti dico tutto però del cliente.

Lo studio dentale a cui ci riferiamo ha 7 sedi in tutta la Lombardia e ad oggi investe sia in campagne di marketing offline che online. È presente sia su Instagram che su Facebook e ha un sito web aziendale con blog frequentemente aggiornato. Oltre a questi asset, sono presenti anche delle landing page che si riferiscono al singolo centro dentale, della singola città, su cui facciamo Google ads, per il discorso fatto sopra della semplicità di contatto.

1 settimana, quattro campagne attive su Google ads, due campagne attive su social media. 

  • Google ads: campagna di ricerca su chiavi molto verticali che parlano principalmente di impianti in giornata, impianto dentale, dentiera fissa e impianto a carico immediato. Queste sono solo alcune delle keyword inserite. Una campagna per ogni centro dentale, atterraggio su landing page dedicata dove si spiega l’impianto dentale, il tempo e si propone una cifra di spesa con modulo contatti auto compilato per semplificare il cliente.
  • Social media: campagna su due centri, immagini che riferiscono a problemi legati alla necessità di impianto dentale, oppure alla richiesta di costo di un impianto dentale completo, che atterrano su modulo di contatto direttamente sui social media (senza passare dal sito) dove lasciare i dati per un ricontatto e per capire qual è il problema. C’è un call center dedicato che fa le chiamate.

In questa settimana che stiamo analizzando abbiamo ottenuto:

  • 32 contatti diretti con nome, cognome, mail e numero di telefono.
  • Abbiamo intercettato 2008 persone interessate all’argomento che hanno visualizzato il modulo e le landing page.
  • In media per ogni contatto abbiamo speso 70€.
  • Sono stati fissati 20 appuntamenti nel mese a seguire.
  • Presentati 11 preventivi per un totale di € 124.970,00
  • Sono in corso le accettazioni di questi preventivi, ma si tratta di un processo lungo che comporta anche fasi di finanziamento.

Come puoi vedere sono ottimi dati questi. Ma quanto ha speso questo centro dentale per promuovere lo studio dentistico? Parliamo solo di campagne di advertising online e sono stati spesi circa 2000€ a fronte di € 124.970,00 di preventivi effettuati, e quindi possibili guadagni.

Funzionano le campagne di lead generation per dentisti?

Questo che ti abbiamo esposto è solo un caso di quelli che abbiamo portato avanti e parliamo di un grande investimento basato su anni di esperimenti e di tentativi. Parliamo anche di un centro dentistico molto grande, con tante sedi e un corpo medico ampio, e un’ottima predisposizione all’investimento pubblicitario in advertising e in azioni di comunicazione continuative (il Blog, i Social, ecc.). Dobbiamo considerare questi dati come un avviso che le cose funzionano, e sono molto interessanti.

Pensa di fare queste campagne per il tuo centro dentale, magari solo per presa appuntamento, investendo anche ¼ di quello che investono loro. Potresti avere risultati comunque ottimi e garantirti due appuntamenti giornalieri per il tuo studio dentistico. Gente nuova, che altrimenti sarebbe andata dalla tua concorrenza.

Vuoi perdere ancora spazio di mercato e guadagni? Non credo, per questo ti consiglio di richiedere la tua consulenza e vedere quello che possiamo fare per te.

Hai già delle campagne di advertising attive e credi che non stiano portando i risultati sperati? Parliamone assieme, abbiamo attivato un servizio di audit pubblicitario, puoi prenotarlo direttamente tu cliccando qui: https://gingernlemon.com/prenotazione-consulenza-adv-1h/

Condividi questo post!

Hai qualcosa da dirci al riguardo? Scrivici!

Questo sito è protetto da reCaptcha di Google, leggi la Privacy Policy e i Termini a condizioni di Google.

Seguici sui social!